Quinoa primaverile con asparagi verdi.

Con l’arrivo della primavera non può mancare nelle nostre tavole l’asparago, oltre ad essere buono è davvero salutare, con la sua azione fortemente depurante.
Ve lo propongo accompagnato da un pseudocreale, cioè la quinoa.
Il risultato sarà un piatto leggero, sano, facile ed adatto all’alimentazione dei celiaci perchè privo di glutine.

Ingredienti per 2 persone                  difficoltà : facile                tempo di preparazione:

320 g di quinoa
640 ml di acqua più un mestolo.
200 g di asparagi verdi
1 scalogno
sale qb
olio qb
formaggio grana grattuggiato a piacere.

 Svolgimento

Come prima cosa lavate bene gli asparagi, eliminate la parte legnosa del gambo e tagliate il resto a rondelle, lasciando l’estremità intere.
Pulite e tritate lo scalogno, fatelo appassire in un filo d’olio extravergine d’oliva, unite gli asparagi, aggiungete 1 mestolo d’acqua e fate cuocere ma non troppo, gli asparagi devono risultare al dente. Solitamente quando l’acqua è evaporata sono pronti.

Lavate la quinoa per eliminare gli eventuali residui e scolatela con l’ aiuto di un colino

Versartela in un tegame e portate a ebollizione a fuoco vivace.

Salate leggermente e spostate la pentola sul fuoco più piccolo al minimo.
Cuocete per circa 15-20 minuti a con il coperchio, poi lasciate riposare 10 minuti (sempre a pentola coperta).
La quinoa è cotta quanto si apre a forma di virgola.

Unitela agli asparagi ,mescolate bene il tutto, impiattate e cospargete di formaggio grana grattuggiato.

https://sorgentenatura.it/p/quinoa-250g-rapunzel?pn=5165.

Risi e bisi

Il “risi e bisi” è una ricetta tipica della tradizione veneta.
Oggi lo rivisito in versione veloce utilizzando la pentola a pressione.
Inoltre ve lo propongo nella variante light, senza burro e con riso integrale.
Seguite la ricetta e dite la vostra, voi come lo preparate?

Ingredienti per 4 persone                            Procedura: 30 minuti                              Difficoltà: facile

g 280 riso integrale
g 280 piselli surgelati ( se li trovate freschi meglio ancora! )
1 bicchiere di vino bianco fermo
ml 560 di brodo vegetale
1 cipolla bianca
Qb sale
Qb olio

Svolgimento

Come prima cosa preparate il brodo vegetale e lasciatelo a raffreddare.
Sciacquate il riso sotto l’acqua corrente e fate scolare l’eccesso di liquido.
Preparate un trito di cipolla e fate appassire a fuoco medio con un filo d’olio direttamente sul fondo della pentola a pressione.
Aggiungete il riso e tostatelo per 2 minuti.
Versare il bicchiere di vino, alzare la fiamma e lasciate sfumare.
Unite quindi i piselli ,il brodo vegetale( già salato), e mescolate.

Chiudete ermeticamente con il coperchio, alzate la fiamma e portare in pressione. Quando la pentola comincia a fischiare, abassate il fuoco, impostate un timer e cuocete per 25 minuti.

Trascorsi i 25 minuti di cottura, spegnete il fuoco ed eliminate tutta la pressione prima di aprire la pentola.

Controllate la cottura del riso e aggiustate di sale.
Il riso dovrebbe aver assorbito tutto il brodo ed essere cotto alla perfezione. Nell’eventualità il riso fosse ancora troppo al dente, continuate la cottura per qualche minuto su fiamma media, aggiungendo ancora brodo se necessario.

 

Servite il risi e bisi ben caldo!

 

 

clicca qui,per acquistare il riso integrale online-

Ravioli con ricotta, spinaci e noci

Ingredienti per 4 persone                  Procedura: 1 ora                      Difficoltà: media  

Per la pasta: 

100 g di semola  rimacinata di grano duro
100 g di farina semintegrale
120 ml di acqua
1 pizzico di curcuma

Per il ripieno

200 g di spinaci già lessati e strizzati
150 g di ricotta fresca
Qb di sale
Qb di noce moscata
15 noci tritate
15 anacardi tritati
3 cucchiai di formaggio grana grattuggiato

Svolgimento

La  prima cosa da fare è preparare la pasta fresca,senza uova!
In una ciotola, mischiate la semola rimacinata di grano duro con la farina semintegrale, l’acqua ed un pizzico di curcuma per dare il colore.
Amalgamate il tutto fino ad ottenere una pasta liscia, elastica e non appiccicosa. Avvolgete l’impasto in un foglio di pellicola e lasciate riposare per almeno mezz’ora.

Nel frattempo preparate il ripieno.
Frullate gli spinaci fino ad ottenere una crema.
In una ciotola,riunite la crema di spinaci con la ricotta fresca, il grana grattugiato, le noci e gli anacardi precedentemente tritati e aggiustate di sale, pepe e noce moscata.
Amalgamate bene gli ingredienti tra di loro.

Riprendete la pasta e stendetela con il mattarello oppure con la macchinetta stendi-pasta fino ad ottenere una sfoglia sottile.

Adagiate la sfoglia sopra uno stampo per ravioli ben infarinato, con un cucchiaio e l’ausilio di un cucchiaino, fate scendere dei ciuffetti di ripieno nel centro corrispondente ad ogni raviolo.

 

Coprite lo stampo con uno strato di pasta fine, facendo ben aderire ai bordi, premete leggermente con le mani per fare uscire l’aria e terminate facendo passare il rullo sopra tutto lo stampo.

Eliminate i bordi in eccesso,capovolgete lo stampo e i ravioli sono pronti.

Procedete in questo modo fino ad esaurire tutto l’impasto.

Portate a bollore abbondante acqua salata, tuffatevi i ravioli, pochi per volta e fateli cuocere per 3-4 minuti.
Scolateli delicatamente, aiutandovi con una schiumarola.

Servite con un condimento a vostro piacere.
Io li ho conditi con un po di panna e spinaci.

 

Buon appetito !

 

 

 

 

 

 

MUFFIN CON PATATE E POMODORINI

Ingredienti per 8 muffin     Preparazione: 20 minuti    cottura: 25 minuti     Difficoltà: facile    Gluten free

500 g di patate (due grosse patate)
300 g di farina di ceci
7 pomodorini datterino + 8 per guarnire
2 pomodori secchi sott’olio
5 capperi sott’olio
1 presa di sale
2 cucchiai di olio extravergine

Svolgimento

Pelate le patate, tagliatele a dadini e lessatele in una pentola con acqua bollente salata fino a che diventano tenere.
Scolatele, fatele intiepidire e versatele in un mixer da cucina.
Aggiungete la farina di ceci, i 7 pomodorini sciacquati,i pomodori secchi sgocciolati, i capperi, il sale, l’olio e frullate alla massima velocità fino ad ottenere una purea cremosa.

Scaldate il forno a 180°.

Ungete gli stampini da muffin e versateci dentro il composto fino a riempirli.
Adagiate sulla superficie di ognuno un pomodorino ben sciacquato e fate una leggera pressione per farlo penetrare.

Cuocete per 25 minuti, servire tiepidi.


Biscottini: dolci delizie al cocco


Ingredienti per 12 biscotti                            Difficolta : facile                            Procedura :30 minuti

150 g di cocco grattugiato
50 g di mandorle non spellate
80 g di malto di mais
40 g di olio di cocco
4 cucchiai di acqua
1 pizzico di sale
1 cucchiaio raso di lievito per dolci
La buccia grattugiata di mezzo limone biologico

Svolgimento
In un frullatore tritate alla massima potenza per qualche secondo le mandorle ed il cocco grattugiato.
Aggiungete il malto, l’olio di cocco, il sale, l’acqua, il lievito e la buccia grattugiata del limone e continuate a frullare per qualche secondo fino a che l’impasto sarà omogeneo.

Con le mani inumidite prelevate un po’ di composto e formate delle palline, appiattitele leggermente e adagiatele su una teglia rivestita di carta forno.


Fate cuocere i biscotti in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.
i biscotti devono diventare ben dorati ma fateli raffreddare completamente prima di toglierli dalla teglia in quanto quando sono caldi hanno una consistenza molto morbida, raffreddandosi si induriscono e diventano belli croccanti.

La variante
Si può sostituire il malto con la stessa quantità di zucchero.
Le mandorle possono essere sostituite con altra frutta a guscio come le noci o nocciole.

Dove trovare gli ingredienti online ?
In questo sito potete trovare l’olio di cocco, il cocco grattugiato e le mandorle.

 

Pasticcio con bieta costa

 

 

Ingredienti per 4 persone     Difficoltà: facile       Procedura: h 1,30 

4 fogli di pasta all’uovo fresca già pronta (adattare la quantità alla teglia che desiderate usare)

Il ripieno
400 gr di ricotta fresca
500 gr di bieta costa
200 gr di formaggio grattuggiato

Per la besciamella:
500 ml di latte di soia neutro (senza zucchero)
40 gr amido di riso
Qb sale
Qb pepe
1 grattuggiata di noce moscata

Per la panna vegetale ( da aggiungere alla besciamella)
50 ml di latte di soia al naturale
100 ml olio di semi di mais

Svolgimento

Il ripieno
Pulire le coste e cucinarle al vapore.
Stemperare la ricotta con una forchetta
Quando le coste saranno pronte, lasciarle raffreddare e strizzarle, tritarle brevemente e incorporarle alla ricotta.
Unire 3 cucchiai di grana.

Per la panna veg
In un bicchiere dai bordi alti versare il latte di soia a temperatura ambiente e l’olio tutto in una volta.
Immergere il mixer e frullare per alcuni secondi, fino ad ottenere una crema densa e corposa. Mettere in frigo.

Prepariamo ora la besciamella:
In una pentola, versare 300 ml circa di latte di soia, ed aggiustare di sale, pepe e noce moscata.
Sciogliere l’amido di riso nel rimanente latte di soia.
Non appena il latte all’interno del pentolino inizia a bollire, versare l’amido disciolto e portare a bollore.
Continuare a mescolare con il frustino fino ad ottenere la consistenza cremosa tipica della besciamella.
Spegnere il fuoco ed unire la panna vegetale.

Assembliamo il piatto!
In una casseruola da forno, versare un pò di besciamella in modo da coprire il fondo, proseguite con i fogli di pasta fresca, quindi,besciamella, una parte di ripieno, un pò di formaggio gratuggiato e via dicendo fino all’esaurimento degli ingredienti.
L’ultimo strato dovrà essere di besciamella,ripieno e abbondante formaggio grana.

Infornate a forno già caldo,180° per 40 minuti.

La variante senza latticini

Per tutti coloro che non desiderano o non possono assumere latticini, nessun problema, potete sostituire la ricotta con la stessa quantita di tofu frullato ed il grana con del formaggio grattuggiato vegano .

Non mi resta che augurarvi BUON APPETITO!

 

 

Guida all'ammollo e cottura dei cereali integrali

Oggi vorrei parlarvi dei cereali, quindi, grano, riso,mais, farro, ma non solo, anche miglio,avena, quinoa e segala, che sono forse i meno conosciuti.

Chissà se anche a voi, come a me, è capitato di entrare in un negozietto di alimenti Bio e rimanere affascinati scoprendo alcuni cereali in chicco che non conoscevate. Presi dall’entusiasmo ne avete fatto incetta e, una volta arrivati a casa, vi siete chiesti come cucinarli al meglio! Purtroppo nelle etichette le informazioni relative all’ammollo e la cottura sono quasi inesistenti o poco chiare. Quindi un pò delusi avete riposto in dispensa tutti quei bei cereali che tanto vi avevano affascinato, ripromettendovi di fare qualche ricerca nel web per capire come prepararli. Magari un’altra sera … ma il tempo, si sa, vola e ancora non avete provato a cucinarli.

In questa guida vorrei spiegarvi cosa sono i cereali, perché consumarli integrali e come cucinarli al meglio. Preparate quindi i fornelli pronte per scoprire nuovi sapori ed inventare nuove ricette! Continue reading “Guida all'ammollo e cottura dei cereali integrali” »